Ciao a tutti
Home » Italia News

Italia News

Liguria – Nachrichten aus Ligurien (Italienisch)


Italia – RSS Web News EU (Italienisch)

Meteo Giornale – La previsione meteo per l’Italia
  • METEO 7 Giorni. Potente vampata dal SAHARA, CALDO verso livelli eccezionali
    von Mauro Meloni am 5. August 2021 um 5:30

    METEO SINO AL 10 AGOSTO 2021, ANALISI E PREVISIONE Una perturbazione sta per lasciare il Nord, dopo aver portato maltempo con meteo tutt’altro che estivo. La bolla sahariana persiste sulle regioni meridionali della Penisola ed in Sicilia, con temperature oltre i 40 gradi. In mezzo stanno le regioni centrali, lambite dalla perturbazione e con caldo non certo eccessivo come al Sud.   Ora il fronte perturbato tende a traslare verso l’Europa Carpatico-Danubiana ed abbandona l’Italia, dove però continueranno ad affluire correnti fresche che tenderanno a spingersi su gran parte della Penisola. Le temperature sono quindi attese in calo anche sulle regioni meridionali, anche se sarà una flessione del tutto temporanea. [caption id="attachment_27629" align="alignnone" width="1280"] Nel weekend tornerà la canicola al Centro-Sud e qualche temporale al Nord[/caption]   TORNA IL SOLE SUL NORD ITALIA, NUOVO IMPULSO INSTABILE NEL WEEKEND Lo scenario meteo volgerà più verso il bello già nel corso di giovedì, dopo le ultime precipitazioni delle prime ore del giorno sulle regioni di Nord-Est. Le schiarite da ovest accompagneranno una rimonta anticiclonica con meteo stabile che si consoliderà ulteriormente venerdì, a parte qualche isolato rovescio sulle aree alpine.   Un nuovo parziale cedimento della pressione si potrebbe avere nel weekend. A fronte della rimonta anticiclonica africana al Centro-Sud, il Nord verrà invece raggiunto dai margini di una saccatura con un impulso frontale che riporterà l’instabilità con precipitazioni diffuse prima sulle Alpi Centro-Occidentali, poi anche su parte dell’area padana e le restanti aree alpine.   PICCOLA TREGUA SUL FRONTE DEL CALDO AFRICANO AL SUD ITALIA Il flusso occidentale smorzerà il grande caldo al Sud giovedì. Le temperature resteranno ancora molto elevate solo tra Sicilia meridionale, Calabria ionica e Salento. Il parziale refrigerio si consoliderà venerdì in tutto il Sud, con clima finalmente meno rovente pur con valori ancora nel complesso sopra la media.   Il break durerà poco, con nuovo progressivo riscaldamento nel corso del weekend su tutte le regioni centro-meridionali. La nuova ondata di calore investirà più direttamente il Sud e le due Isole Maggiori, dove la colonnina di mercurio si riporterà di nuovo su picchi attorno ai 40 gradi. Sarà questo solo l’inizio di una fase calda che durerà a lungo.   LUNGA FASE ROVENTE Il caldissimo anticiclone africano dominerà anche in avvio di settimana. L’Italia tenderà ancora a rimanere divisa in due tronconi, con il Nord lambito marginalmente da infiltrazioni più fresche ed instabili produttive di qualche temporale più probabile sulle Alpi. Il caldo rovente colpirà con forza il Centro-Sud.   A partire dal 10 agosto l’anticiclone africano si gonfierà ulteriormente, tanto da inglobare tutta Italia in modo pressoché incontrastato. La calura investirà quindi anche il Nord, ma il grosso della bolla sahariana continuerà ad investire per giorni il Centro-Sud, dove le temperature saliranno ulteriormente su picchi che potrebbero risultare straordinari.   ULTERIORI TENDENZE METEO Lo scenario verso Ferragosto proporrà la persistenza dell’anticiclone africano più forte e stabile al Centro-Sud. Il tempo non dovrebbe deludere le attese nel cuore delle vacanze, almeno sulle località balneari. E’ comunque probabile che si vada verso una lieve attenuazione del grande caldo africano come tendenza meteo per il weekend di mezzo Agosto.   Per una più rapida consultazione SEGUICI su Google News   SOCIAL NETWORK Facebook Twitter Instagram YOUTUBE L'articolo METEO 7 Giorni. Potente vampata dal SAHARA, CALDO verso livelli eccezionali proviene da Meteo Giornale.

  • METEO Italia al 19 agosto: ondata di CALDO RECORD
    von Ivan Gaddari am 4. August 2021 um 12:42

    POSSIBILE EVOLUZIONE METEO A 15 GIORNI L'Estate 2021 verrà ricordata, possiamo già dirlo, per l'ostinazione dell'Anticiclone Africano. Anticiclone che, a partire da metà giugno, ha causato condizioni meteo climatiche decisamente estive, anzi esageratamente estive. Parliamo di anomalie termiche positive esageratamente alte, parliamo di temperature massime che anche nei prossimi 10-15 giorni potrebbero superare abbondantemente la soglia dei 40°C in molte zone d'Italia.   I modelli matematici, infatti, evidenziano la presenza di una bolla letteralmente rovente sahariana. Colpirà Centro Sud e soprattutto le due Isole Maggiori, ma stavolta il gran caldo potrebbe affacciarsi anche al Settentrione. Rispetto ai precedenti approfondimenti, infatti, la circolazione atlantica sembra avere maggiori difficoltà a penetrare sulle Alpi, ragion per cui ci aspettiamo un'ondata di caldo diffusa e che rischia di far cadere record di temperatura.   [caption id="attachment_27600" align="alignnone" width="1280"] Il meteo verso il 19 agosto[/caption] IL METEO A BREVE TERMINE Il refrigerio è stato in grado di propagarsi un po' ovunque, comunque sia abbiamo avuto una riduzione termica su tutte le nostre regioni e oltre al calo delle temperature non sono mancati temporali localmente intensi.   Tuttavia, purtroppo, si è trattato di un estemporaneo cambiamento e nel corso della seconda metà di settimana ci aspettiamo un rinforzo dell'Alta Pressione destinato a ripresentarci le condizioni meteo climatiche tipiche delle ultime settimane: solleone e caldo in rapida ascesa. Ovvio, le temperature si riporteranno ben al di sopra delle medie stagionali eccezion fatta per il Nord Italia laddove la circolazione atlantica continuerà a provocare marcata instabilità. Ciò che dobbiamo dirvi, non possiamo esimerci, è che il ritorno dell'Alta Pressione Subtropicale potrebbe rappresentare l'inizio di un'ondata di caldo che rischia, poco prima di Ferragosto, di tramutarsi in un'ondata di calore record.   PICCHI DI CALDO ESTREMO A tal proposito abbiamo dato uno sguardo alle proiezioni termiche e si tratta di proiezioni che mettono i brividi. Il modello più affidabile di tutti, l'europeo ECMWF, ad esempio ci propone isoterme di 28°C (a 1500 metri) tra le due Isole Maggiori, ma con la +24°C destinata ad abbracciare gran parte del Centro Sud e la +22°C fin sul Nord Italia.   Significherebbe, molto semplicemente, che al suolo la colonnina di mercurio potrebbe raggiungere picchi di 45°C tra Sardegna e Sicilia, se non addirittura superiori. Giusto per darvi un'idea: in Grecia e Turchia, laddove attualmente abbiamo isoterme simili, sono state raggiunte temperature massime di 46-47°C! IN CONCLUSIONE Purtroppo dobbiamo mettere in conto il caldo assurdo, caldo che anche nel mese di agosto sembra avere tutta l'intenzione di farci soffrire. Rammentiamo che le previsioni meteo con validità sino a 5 giorni hanno una maggiore affidabilità, mentre questa decresce man mano che ci allontaniamo nel tempo.   Per una più rapida consultazione SEGUICI su Google News SOCIAL NETWORK Facebook Twitter Instagram YOUTUBE L'articolo METEO Italia al 19 agosto: ondata di CALDO RECORD proviene da Meteo Giornale.

  • RECORD europeo di CALDO a un passo: follie meteo dell’Estate
    von Ivan Gaddari am 4. August 2021 um 11:20

    [caption id="attachment_27620" align="aligncenter" width="1058"] Temperature massime per mercoledì 04/08/2021 dal modello di previsione dell'Osservatorio Nazionale di Atene / meteo.gr.[/caption]   Lunedì la temperatura massima più alta registrata in Grecia ha raggiunto, pensate, +46,3°C. Il record europeo di caldo è a portata di mano, considerate che tra martedì e mercoledì l'ondata di calore si è ulteriormente intensificata.   La massa d'aria rovente ha raggiunto anche la Turchia occidentale, causando ulteriori condizioni propizie per gli incendi boschivi che stanno letteralmente devastando alcune zone del Paese.   Oltre a Grecia e Turchia, l'aria rovente sahariana raggiungerà anche la Macedonia del Nord, a seguire l'Italia meridionale, l'Albania, il Kosovo, la Serbia meridionale e la Bulgaria. Le temperature sono estremamente elevate e in molte regioni raggiungeranno quota 40°C.   Finora la temperatura massima ufficiale registrata è stata di +46,3°C a Makrakomi Ftiotida (lunedì 2 agosto). Ma ieri 3 agosto, 47,1 gradi Celsius a Lagada, Salonicco.  Si tratta della temperatura più elevata di questa ondata di calore e dista appena 1,7°C dal record di calore europeo di tutti i tempi.   Per una più rapida consultazione SEGUICI su Google News SOCIAL NETWORK Facebook Twitter Instagram YOUTUBE L'articolo RECORD europeo di CALDO a un passo: follie meteo dell’Estate proviene da Meteo Giornale.

  • La ROTTURA dell’Estate, il refrigerio. Cosa dice il Centro Meteo Europeo
    von Federico De Michelis am 4. August 2021 um 11:08

    [caption id="attachment_27618" align="aligncenter" width="1027"] Centro meteo europeo e refrigerio.[/caption] Abbiamo consultato il modello matematico del centro meteo europeo, con le sue proiezioni sino al 17 settembre 2021. La finalità di questa ricerca è individuare quando e di che entità sarà il prossimo refrigerio in Italia. E cercare il ritorno a condizioni meteo climatiche normali.   Orbene, la necessità sovviene dopo aver consultato i modelli matematici deterministici che prospettano linee di tendenza a 10 giorni per quanto riguarda il modello matematico europeo, e 15 giorni quello americano.   Il modello matematico europeo è drammatico nella previsione del caldo sull’Italia.   Temevamo che qualcosa del genere potesse capitare, al momento resta una previsione da confermare, e invitiamo a consultare i prossimi aggiornamenti. Il modello matematico con la proiezione sino a dieci giorni indica l’avvento di un’ondata di caldo stratosferica, con il rischio che si possano toccare temperature record a partire dalla Sardegna verso gran parte d’Italia. D’altronde la Grecia insegna, è investita da ondata di calore record, che sta favorendo anche il dilagare di disastrosi incendi.   Dalle proiezioni meteo a dieci giorni osserviamo quasi sparire il flusso umido sud-occidentale che interessa il Nord Italia, dove ci sono temperature che nel Nord-Ovest sono sotto la media di riferimento, e frequentemente piove. Ebbene anche da queste parti arriverà il caldo.   Perciò, il modello matematico europeo in un range previsionale di dieci giorni non vede il refrigerio bensì un aumento del caldo verso livelli considerevoli. E quindi ci siamo rivolti a modelli matematici che spingono la previsione a periodi più estesi nel tempo, che a questo punto abbracciano anche metà settembre.   Dal centro meteo europeo emerge la tendenza ad avere un clima più asciutto in tutta Europa rispetto a quello attuale, con una sensibile diminuzione delle precipitazioni, soprattutto tra il Nord della Spagna, la Francia e l’Italia del Nord che piomberanno in una fase di deficit pluviometrico, Alpi e Prealpi comprese.   Se nella regione alpina arriverà l’estate, anche perché in questo periodo sembra essere sparita, a danno dei ghiacciai che andranno sofferenza per le alte temperature. Il caldo sarà potente altrove, anzi molto fastidioso, soprattutto perché si troverà alloggiato in vacanza.   La proiezione meteo climatica propone a partire dalla settimana prossima una diminuzione dell’influenza della depressione d’Islanda sull’Europa, perciò questo darà modo ad avere un’espansione maggiore della massa d’aria tropicale desertica che per ora sta interessando solo una parte del Mediterraneo, e che successivamente tenderà a spostarsi più verso nord.   La temperatura tenderà a salire in tutt’Europa, dove a partire da Ferragosto, così indica il modello matematico, e sino a metà settembre, si andrà sopra la media. Ma dobbiamo fare delle considerazioni.   Le proiezioni a lungo termine meteo climatiche non vanno mai prese alla lettera, è necessario interpretarle con la conoscenza del clima e dell’andamento stagionale.   Innanzitutto, dopo Ferragosto abbiamo il decadimento della stagione estiva, quindi la temperatura media andrà a diminuire. Le proiezioni dei modelli matematici che prospettano previsioni a così lungo termine fanno riferimento sulle medie climatiche, e indicano le anomalie. Perciò se le anomalie dovessero rimanere costanti, la temperatura comunque andrà a diminuire, ma le condizioni meteo potrebbero rimanere estive su gran parte d’Europa e l’Italia.   Però, ci sono parecchie incognite. Una proiezione così lungo termine non rileva brevi episodi di tempo perturbato, come anche impennate termiche temporanee, magari della durata di qualche giorno. E con un Nord Africa così surriscaldato, così incline a inviarci masse d’aria calda, c’è il potenziale rischio che anche nella prima parte di settembre si possono verificare ondate di calore anomalo.   Abbiamo visto l’aspetto termico, adesso cerchiamo di analizzare quello delle precipitazioni, che presenterebbero un deficit consistente, soprattutto nel periodo che va da metà agosto a metà settembre. Per capirci meglio dovrebbe piovere meno della media di riferimento.   Comunque, queste sono proiezioni a lunghissimo termine, e lo ripetiamo ancora, necessitano di avere conferma.   L'articolo La ROTTURA dell’Estate, il refrigerio. Cosa dice il Centro Meteo Europeo proviene da Meteo Giornale.

  • SOS meteo e ambiente Grecia. Allertati anche i turisti delle isole greche
    von Stefania Mandelli am 4. August 2021 um 10:14

    Atene, la situazione meteorologica è drammatica praticamente in tutta la Grecia. I giornali locali danno ampio risalto al dramma che interessa tutta la Grecia, dall’area continentale alle isole. Stamattina migliaia di turisti che si trovano nell’isola di Creta hanno ricevuto un avviso nello smartphone di allerta per gravi incendi.   "Si è attivato un avviso vocale nei nostri smartphone" in varie lingue. L'allerta delle autorità greche è al massimo livello. Si deve assolutamente evitare il disastro di 3 anni fa.   [caption id="attachment_27612" align="aligncenter" width="1027"] Avviso incendi Grecia inviato tutti coloro che si trovano nello Stato, compresi i turisti.[/caption]   La temperatura rispetto alla giornata di ieri è lievemente calata, e si prevedono picchi estremi di 45 °C anziché di 47 °C misurati in prossimità di Atene. Comunque, il caldo è potentissimo e interessa anche le isole, e laddove non soffia la brezza di mare l’aria brucia tanto è rovente.   Ma ciò che preoccupa sono gli incendi, sono stati segnalati dalle autorità decine e decine di incendi che hanno raggiunto anche le abitazioni di varie località. La situazione è di massima allerta. Ci sono state anche delle evacuazioni di massa. I giornali greci dedicano svariati articoli alla situazione incendi.   In merito all’incendi, la Grecia qualche anno ebbe una serie di incendi devastanti, che distrussero anche villaggi turistici, oltre che centinaia di abitazioni. Decine e decine di turisti furono evacuati via mare. Ci furono anche numerose vittime. In una villa di Mati, località turistica non distante da Atene, che fu praticamente distrutta dall’incendi, furono trovate all’interno di una villa 26 persone carbonizzate abbracciate tra loro, tanto da ricordare i morti di Pompei.   [caption id="attachment_27610" align="aligncenter" width="1280"] Mati, Grecia dopo gli incendi del 2018. Qui si ebbero decine di vittime.[/caption]   I sanitari greci avvisano della presenza di particelle nocive nell’area derivante dai grossi roghi che hanno interessato tutta la nazione. Rammentiamo che nella giornata di ieri, martedì 3 agosto è stata registrata una temperatura massima di 47° centigradi in prossimità di Atene, mentre nell’area metropolitana della città la colonnina di mercurio si è fermata 45 °C. L'articolo SOS meteo e ambiente Grecia. Allertati anche i turisti delle isole greche proviene da Meteo Giornale.

Durch die weitere Nutzung der Seite stimmst du der Verwendung von Cookies zu. Weitere Informationen

Die Cookie-Einstellungen auf dieser Website sind auf "Cookies zulassen" eingestellt, um das beste Surferlebnis zu ermöglichen. Wenn du diese Website ohne Änderung der Cookie-Einstellungen verwendest oder auf "Akzeptieren" klickst, erklärst du sich damit einverstanden.

Schließen